SILVIA BELTRAMI


SILVIA BELTRAMI - AFFRESCHI DI CARTA
Ritratti d'artista a cura di Gianbattista Bonazzoli


DENTROCASA APRILE 2019 - VERSIONE ONLINE

Mensile dedicato al variegato mondo dell’habitat, nato nel 1999, DENTROCASA ha sviluppato la sua esperienza per nove intensi anni in chiave regionale attestandosi in brevissimo tempo come la rivista di settore più letta nelle sue aree di distribuzione (Lombardia, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna). Concepita come realtà radicata nel territorio, DENTROCASA trae la sua forza dal rapporto diretto con le grandi aziende di produzione, gli operatori del settore e i fruitori/lettori. Un cammino intrapreso step by step nel segno di un’evoluzione che ha contrassegnato profondamente i contenuti, la veste grafica e la qualità della stampa. DENTROCASA è una “raccolta”, da sfogliare e conservare, di accurati servizi fotografici con immagini dettagliate, testi e indicazioni tecniche di esperti che accompagnano il lettore oltre la soglia delle case più belle e originali.


Profili d'arte di Gianbattista Bonazzoli
bonazzoli99@gmail.com
https://www.dentrocasa.it









PaviArt 7a Fiera d'Arte Moderna e Contemporanea
Pavia - Palazzo delle esposizioni
16 - 17 Marzo 2019


Gare 82 - Arte Contemporanea
Stand 85- 85A




Franco Angeli, Silvia Beltrami, Valentina Biasetti, Stefano Bombardieri, Doroty Bhawl, Sarah Ledda, Man/Eck, Elena Monzo, Sergio Sarri

Dal 16 al 17 Marzo 2019 si svolgerà presso il Palazzo Esposizioni di Pavia la Settima Edizione di PaviArt mostra mercato dedicata all’arte moderna e contemporanea.
PaviaArt è un’immersione totale nell’arte moderna e contemporanea: da quella già consacrata a quella emergente, sempre alla ricerca di nuove eccellenze.
Sotto la direzione artistica di Giovanni Zucca e l’organizzazione della Dea Servizi, la kermesse pavese in questa edizione presenta 70 gallerie selezionate, provenienti da tutta Italia. Numerose le opere dei grandi dell’arte moderna e contemporanea e design da collezione che spaziano dai primi anni del Novecento fino alle più recenti esperienze.

www.paviart.it
Palazzo delle esposizioni, piazzale Europa, Pavia
Orari: 16-17 marzo dalle 10.30 alle 19 (venerdì 15 ore 18 vernissage su invito)
Per info: info@deaservizi.it - www.paviart.it - 0382.483430 - 348.9719961








BAF 2019 Bergamo Arte Fiera
12 - 14 Gennaio 2019


Gare 82 - Arte Contemporanea
padiglione B, stand 10A




Silvia Beltrami, Stefano Bombardieri, Sarah Ledda, Man/Eck, Davide Nido, Paolo Gheda, Elena Monzo, Mario Schifano, Sergio Sarri

BAF è una importante mostra mercato dedicata all’arte moderna e contemporanea, che dà spazio a importanti gallerie, editoria e istituzioni.
Una kermesse brillante, raffinata e di qualità che occupa di diritto una posizione di rilievo tra le manifestazioni regine in Italia. Bergamo in pochi anni si è infatti confermata un polo economico e culturale dell’arte in grado di competere con il capoluogo lombardo.
La mostra mercato affianca alla ricca ed elegante parte espositiva, un significativo calendario di eventi collaterali.
Per tutti gli appassionati ed esperti del settore, Baf rappresenta un appuntamento artistico e culturale imperdibile.
www.bergamoartefiera.it
www.promoberg.it




www.bergamoartefiera.it
www.promoberg.it








OVER the Edge a cura di Federica Picco
24 Novembre - 22 Dicembre


Silvia Beltrami
Anna Caruso
Debora Garritani
Milena Sgambato


La mostra “Over the edge” (“Oltre il limite”), presentata a Gare82, condivide con la lezione surrealista la necessità di appellarsi all’immaginazione per scavalcare ogni confine del tempo e dello spazio: i collage di Silvia Beltrami presentano una composizione prospettica complessa grazie alla quale l’artista riesce a conferire al supporto una profondità vertiginosa e un duplice movimento alle figure, provocando in chi osserva la stessa condizione di smarrimento e sradicamento che i suoi personaggi raccontano.
I colori tenui e le figure, che sembrano appena affacciarsi alla tela, di Anna Caruso attirano a sé come le sirene col loro canto, per emergere con sempre più forza man mano si osserva. L’artista racconta con delicatezza scene autobiografiche che però risultano falsate dalla memoria, indagando proprio i meccanismi che coinvolgono la percezione del tempo e dei ricordi.
Sul passare tempo si concentra anche la ricerca di Debora Garritani: le sue fotografie uniscono la moda contemporanea del selfie a scenari e simbologie tipici della vanitas, genere pittorico seicentesco incentrato sul tema della caducità della vita. In una fase storica caratterizzata da una società effimera, sempre più legata all’apparire che all’essere, l’artista invita a fermarsi e riflettere. Cosa ormai rara. Il rapporto uomo-tecnologia interessa anche il lavoro di Milena Sgambato ma il concetto del superamento del limite è inteso ora nell’accezione negativa del termine. Lo straordinario sviluppo della tecnologia e la simbiosi in cui siamo entrati con essa ha causato una crisi delle relazioni interpersonali. Abbiamo superato il limite, il confine tra realtà reale e realtà virtuale.




Gare 82

Galleria d'arte contemporanea
via Giulio Togni 31
Brescia











ArtePadova
29a Mostra Mercato d'arte Moderna e Contemporanea

16 Novembre - 19 Novembre 2018

Gare 82 - Arte Contemporanea


Silvia Beltrami, Dorothy Bhawl, Valentina Biasetti, Stefano Bombardieri, Anna Caruso, Man/Eck, Davide Nido, Nick Goss, Paolo Gheda, Debora Garritani, Paul jenkins, Georges Mathieu, Elena Monzo, Milena Sgambato, Jacques Villeglé

Cinque giorni all’insegna della cultura e dell’investimento nell’arte attesi ogni anno da un numero considerevole di operatori, visitatori, investitori e collezionisti provenienti da ogni angolo di Italia ed Europa. 160 espositori, selezionati tra le più importanti e rinomate gallerie d’arte nazionali, e tra i migliori artisti italiani e stranieri, offriranno a tutti gli appassionati una antologia di opere come sempre di altissimo livello.

Gare 82 - Arte Contemporanea
Padiglione 7 - Stand 236
Padova
Via Niccolò Tommaseo,59


www.artepadova.com







Silvia Beltrami, Vermiglione chiaro, 2018, Collage su faesite, 53x53 cm

ArtVerona 2018 #backtoItaly
12 Ottobre - 15 Ottobre 2018


Coller la Vie
Silvia Beltrami - Roberto Rinella
Coller La Vie è un progetto che nasce dall’unione di due artisti che interpretano l’arte del collage seguendo linee di ricerca differenti ma complementari. Se la ricerca di Silvia Beltrami pone in primo piano tematiche psico/sociali, avvalendosi della tecnica perfezionata del collage e rendendo protagonisti personaggi contemporanei, deflagrati nella frammentarietà dello spazio così come, metaforicamente, nella frammentarietà della società dalle multiformi sfaccettature, nella ricostruzione della realtà fantastica e surreale dei collage fotografici di Roberto Rinella, il fascino del decadente, del malinconico e del poetico sono inseriti all’interno di contesti quotidiani di conflitto contro i demoni reali della società contemporanea.

Galleria XXS aperto al contemporaneo
Padiglione 12 - Stand L8
Veronafiere S.p.A
Viale del Lavoro 8



www.artverona.it


XXS aperto al contemporaneo
Via XX Settembre, 13 – 90141 Palermo
tel. +39 091 8436774 – mob. +39 393 9356196
xxsapertoalcontemporaneo@gmail.com








Concept 2018 Cica museum
29 Giugno - 15 luglio 2018


Weontae An, Alessia Arban, Silvia Beltrami, Colette Copeland, Fluke,
Jaejoon Jay Jang, Dooyeon Jung, John C. Kelley, Clara Kim, Ding Hee Kim, Chloe Jeongmyo Kim, Holly Lay, Haneul Lee, Jean Oh, Morgan Menegazzo/Mariachiara Pernisa, Naraphat Sakarthornsap, s/n & Nia Burks, Sayaka Suzuki, Sangwha Yim


Started from the sculptor Czong Ho Kim’s studio in 1994, Czong Institute for Contemporary Art (CICA) became a unique cultural space founded and cultivated by artists.
Not only CICA fosters projects of experimental artists, we are open for everyone to learn about Contemporary Art and apply it to one’s life. We aim to provide a creative, yet comfortable space for artists and the community to nurture their creative and critical thinking with visual culture while they communicate with each other.
CICA Museum has a collection of Czong Ho Kim’s sculptures, paintings, and architecture, as well as many renowned international artists’ works. For special exhibitions, we exhibit Contemporary Art pieces including painting, sculpture, and new media art. CICA also offers education and public programs for the cultural development of local communities.


Czong Institute for Contemporary Art (CICA)
196-30, Samdo-ro, Yangchon-eup, Gimpo-si, Gyeonggi-do, Korea 10049
Museum Galleries: 10:30 a.m. - 5:30 p.m. Wednesday - Sunday
Tel: 031.988.6363 (10:30 a.m.-5:30 p.m. KST UTC+09:00, Wed.-Sun.)
cicamuseum@gmail.com














Global Paper 4 International Triennale of Paper Art 2018
13 Maggio - 7 Ottobre 2018


Adler Pauline (DE), Ahn Cécile (BE), Artakianou Myrsini (DE), Augustinus Camilla (DK), Basaran Regina (DE), Batliner Ursula (LI), Behrens Heike (DE), Bellmann Anna Maria (DE), Beltrami Silvia (IT), Bergen Oksana (DE), Bernard Aidée (FR), Biffi Kathrin (CH), Bischof-Kaupp Eva-Maria (DE), Bludau-Hary Anna (DE), Bohe- men Anna van (NL), Bornemisza Eszter (HU), Borowsky Claudia (DE), Brackrock Angelika (DE), Brysch Stephanie (DE), Bubar Lorraine (US), Buck Ulrike (DE), Cavuldur Lale (TR), Cha Young Soon (KR), Chateauvert Jocelyn (US), Dannenhaus Elke (DE), Dussoix Irene (CH), Eigenbrodt Irene (DE), Feicht Dorota (DE), Fliege Irmtraut (DE), Friedrich Verena (DE), Gaebert Christiane (DE), Golz Ingrid (DE), Grimm Anja-Katrin (DE), Grotthuss Raphael (DE), Hendrikoff Alexandra (DE), Henninges Hasso von (DE), Hodson Pat (GB), Hoheisel Timo (DE), Holzinger Susanne (DE), Hovestadt Hyacinta (DE), Hubl Kathrin (DE), Jang Ip Kyu (KR), Kam- lage Doris (DE), Kämling Karoline (DE), Kämmerer Rita (AT), Karpiczenko Irene (CH), Kelsch Karsten (DE), Krautkremer Ute (DE), Krug Manuela (DE), Lehmann Katrin von (DE), Loerwald Dieter (DE), Londono Miriam (CO), Malatsion Bérengère Branciard (DE), Mandok Eva-Maria (DE), Mayr Peter (DE), Michalke Brigitte (DE), Mock Maria Elfriede (DE), Moro Ruth (CH), Müntefering Jutta (DE), Neubauer Sabine (DE), Nikpoor Sara (IR), Philipp Silvia M. (DE), Pinson-Ynden Florence (FR), Richardson Edward (AT), Riedl Priska (AT), Ritzmann Gerda (CH), Roesner Heike (DE), Rudolf Silvia (DE), Salguero de Rosenberg Veronica (DE), Schaefer Heike (DE), Schär Lilo (CH), Schei Cathrine (NO), Schiffer Sarah (DE), Schirrmacher-Meitz Marie E. U. (DE), Schollerer Madeleine (DE), Schramm Wilhelm (AT), Schuster Reinhard (DE), Schwarzmann Michaela (DE), Shibata Ayumi (JP), Smits Riny (NL), Sommer Birgit (DE), Spelleken Irina (DE), Stumpp Barbara (DE), Süess May-Lucy (CH), Tammi Minnamarina (FI), Tatli Senol (CH), Truchta-Nowicka Miroslawa (PL), Tschacher Helene (DE), Tschacher Joachim (DE), Verkaaik Linda (NL), Weist- hoff Max (DE), Wunderling Katja (DE), Zeilbeck Wolfgang (DE), Zille Grit-Ute (DE)


For the fourth time, the museums of the city of Deggendorf will be the international centre of paper art.
90 square metres at the Handwerksmuseum and all 340 square metres in the Stadtgalerie im Stadtmuseum will be exclusively dedicated to paper art with Global Paper 4 exhibition.
As in 2015, more than 400 artists from all over the world applied to participate in the Global Paper 4 exhibition.
The entries were of a very high standard, making the jury’s work all the more difficult. We were ultimately able to select 94 artists from 22 countries for the fourth Triennale of Paper Art in Deggendorf. The majority of the artists are from Germany and other European countries, but South Korea, Iran, Japan and Colombia are also represented.
In the exhibition viewers can experience a wide range of contemporary forms of paper art, which use paper as an artistic medium in its own right. The artists work with diverse forms of paper, including cellulose pulp, handmade paper, paper pulp, industrially produced paper, and paper waste from everyday use. A striking array of techniques can be found in the exhibition, from paper folding to paper cutting and mixed media.
The artists also address diverse subjects, including man and nature. Some of the artists engage with themes that critique society such as the refugee crisis or the war in Syria.

A richly illustrated bilingual catalogue (German/English) accompanies the exhibition.

Media partner for the exhibition:







www.stadtmuseum-deggendorf.d

www.handwerksmuseum-deggendorf.de










Papier- unARTig

Museum Papiermühle
Homburg

6 Maggio - 28 Ottobre 2018


Greetje van Akker, Gerd Anders, Imke Beek, Marille von den Berg
Silvia Beltrami, Margit Bu Dominuez, Ulrike Buch, Christiane Gaebert
Petra Grupp, Margareta Hihn, Susanne Holzinger, Hanne Frey Huso
Eva Juras, Mali Klein, Elise Kloppers, Angela Mainz, Harald Metzler, Metka Pepelnak, Lilo Schöär, Willhelm Schramm, Ines Seidel, Hans-Jürgen Simon
Traudel Stahl, Annica Stiemlöff, Minnamarina Tammi, Aliza Thomas
Miroslawa Truchta-Nowicka, Helene Tschacher, Voortmann Lenie


Il tema "Papier-unARTig" è un gioco di parole in tedesco, che esprime che l'arte a volte deve essere "cattiva", divertente, con un sorriso, un luccichio negli occhi, anche provocatoria !(...).



Museum Papiermühle
Gartenstraße 11 - 97855 Homburg (Triefenstein) Germania
Tel: 09395-99389 oder 0172-68 23 032
info@homburger-papiermanufaktur.de
http://www.papierscheune-homburg.de
orari: 1 maggio - 31 ottobre Martedì - Venerdì: 10.00 - 12.00 e 14.00-16.00
Sabato, domenica e festivi: 10.00 - 12.00 e 14.00 - 17.00 Chiuso il lunedì











Anna Maria Bellmann, Silvia Beltrami, Kathrin Biffi-Frey, Peter Gentenaar, Drew Shiflett, Eric Standley


we have made it, it was hard work, but at the end we loved to see the wonderful result, the calendar "Paperart 2018", we are standing in front of the choosen artworks and we are looking forward to every upcoming month, to see the result on the wall!
Also for 2018, we will once again present an extremely various calendar with incredibily creative artists from the US, from the Netherlands, from Switzerland, from Italy and Germany. 62 artists from different countries have taken part in our calendar-project since 2009.Every year we get in contact with new artists, we love the unbelievable creativity they are showing us.Soft forms , italian paintings made from scraps of paper, cutted fractal geometries, installation in a river, it seems, that there is nothing.You cannot make out of paper!Six artists show us what they have created out of a single piece of paper!(...).

Ulirich Stetter













SILVIA BELTRAMI | PUNTI DI FUGA | INTERVISTA DI ANNALISA D’AMELIO


Solo dopo qualche tempo dalla sua ultima mostra Punti di fuga, qui a Milano, ho avuto modo e piacere di conoscere Silvia Beltrami. Il suo lavoro mi aveva allora, colpito in qualche modo, ma non avevo ancora avuto la possibilità di approfondire la sua ricerca artistica...
→WWW.KRITIKAONLINE.COM












PUNTI DI FUGA

Silvia Beltrami

xxs aperto al contemporaneo
Palermo
5 Maggio - 10 Giugno 2017

XXS aperto al contemporaneo presenta per la prima volta in Sicilia la mostra personale dell’artista Silvia Beltrami dal titolo “Punti di fuga”.
Il titolo suggerisce una formula dal duplice significato: sta a indicare non solo la prospettiva scientifica, ma suggerisce anche l’evasione dalla realtà, o, per meglio dire, il varco che ne permette la fuga; entrambi gli aspetti sono espressi nell’arte di Silvia Beltrami.
La riflessione dell’artista prende in esame svariate tematiche psico/sociali, poste in essere dalla perfezionata tecnica del collage. Servendosi d’immagini dai contorni non definiti, la Beltrami utilizza le tessere del suo puzzle come strumenti esclusivi delle sue opere, abolendo la pennellata accademica.
Nei suoi collage si esprimono le psicosi della vita quotidiana: il consumismo, l’apparenza, la superficialità; la frammentarietà diviene, così, metafora della società odierna. L’uomo non è più unico e solo, ma un insieme di variopinte sfaccettature, e deflagrato nello spazio – come l’opera – si scinde in innumerevoli particelle, ma, allo stesso tempo, è incatenato ad una potenza magnetica che lo rende parte integrante di un unico progetto, dove le linee e i moti costruiti su un piano s’intersecano nel vuoto di piani immaginari; dove donne policrome e screziate rincorrono i loro sogni o dove ballerini di rave inseguono senza sosta la ricerca di un tunnel che li possa condurre verso la totale perdita dei sensi.

Evento in collaborazione con Costantini Art Gallery – Milano
Sponsor tecnici Pizzo & Pizzo – Palermo Dei Principi di Spadafora – Palermo


XXS aperto al contemporaneo
Via XX Settembre, 13 – 90141 Palermo
tel. +39 091 8436774 – mob. +39 393 9356196
xxsapertoalcontemporaneo@gmail.com
orari: 17,00 – 20,00 – chiuso lunedì e festivi













LU5TRO


Pablo Atchugarry, Aqua Aura, Silvia Beltrami, Laura Gonzales Cabrera,
Carlo Cego, Andrea Cereda, Giorgio Griffa, Paco Guillen, Joanpere Massana, Me Nè, Ubay Murillo, Yuri Olegovic, Roberto Pietrosanti, Pino Pinelli,
Nicolò Quirico, Mattias Sanchez, Ray Smith, Franco Zazzeri,
Christian Zucconi

Costantini Art Gallery
Milano
20 Aprile 2017 - 20 maggio 2017

Nell’aprile del 2012 nasceva la Costantini Art Gallery dalla sinergia di Emanuela Pitti e Stefano Costantini, i quali, pur provenendo da differenti formazioni professionali, decisero di intraprendere questo percorso uniti dalla comune passione per l'arte. Il progetto, forte delle passate esperienze personali, ha, da sempre, presentato le arti visive partendo dall’accurata analisi dell’aspetto progettuale e concettuale, senza sottostare alle svariate classificazioni di stili e periodi storici.
La prima mostra con catalogo “Il libro dell’aria” di Joanpere Massana, ha delineato il percorso espositivo della galleria, che è stato successivamente incrementato da importanti esposizioni tra le quali ricordiamo: “La luce e il segno” di Carlo Cego e Giorgio Griffa, “Genesi dell’inconscio” di Franco Zazzeri, “Oltre la superficie” di A. Bonalumi, E. Castellani, L. Fontana e P. Pinelli, “London Calling” di Nicolò Quirico, “Il divenire della forma” di Pablo Atchugarry, “Illusion- Inclusion” di Aqua Aura, “Atto e potenza” di Roberto Pietrosanti, “Nocturno” di Christian Zucconi oltre alle mostre personali di artisti emergenti come Silvia Beltrami e Me Né.
Raggiunto il primo lustro, saremo lieti di accogliervi, presso i nostri spazi con una selezione di opere di artisti che hanno e che continuano a caratterizzare il nostro percorso professionale.

Via Crema, 8 - 20135 Milano Tel +39 02 87391434 - costantiniartgallery@gmail.com Orario galleria : 10,30-12,30; 15,30-19,30 - chiuso lunedì mattina e festivi Come arrivare : MM3 Porta Romana - Tram 9 - Bus 62, 90, 91











PUNTI DI FUGA

Silvia Beltrami

Costantini Art Gallery
Milano
25 Novembre 2016 - 7 Gennaio 2017

Catalogo con testo critico di Giorgio Bonomi

“Punti di fuga” è un’espressione che appartiene tanto alla geometria-matematica (teoria della prospettiva) quanto alla vita reale (luogo per fuggire da un pericolo o semplicemente dalla realtà) e Silvia Beltrami nelle sue opere e nella sua poetica, analizza entrambi gli elementi. La concomitanza dell’innovazione visivo/linguistica con l’aspetto concettuale, è l’elemento caratterizzante dei collages dell’artista bresciana. Nelle sue opere rinnova la tecnica del collage, non utilizzando delle immagini già definite ma solo piccoli frammenti, infatti, quando vediamo un viso o un corpo, questi non provengono da un’unica immagine stampata e ritagliata, bensì da un insieme di ritagli, che fungono, così, da matita, pennello e colore. Nei soggetti è sempre presente la figura, siano essi i ballerini di “Rave”, dove l’estasi della danza diventa sinonimo della perdita di contatto con la realtà, sia nelle donne, dove le infinite prospettive simboleggiano le molteplici sfaccettature della condizione femminile. L’artista esprime in questo modo una poetica che fa dell’umanità il suo fulcro, un’umanità costantemente in fuga da sé stessa e dagli altri. “(…) Prima di addentrarci nell’analisi delle serie recenti, occorre evidenziare che le sue composizioni appaiono come una sorta di “esplosione” che “dissemina” i pezzi o i protagonisti stessi di quell’immagine (idealmente) originaria, apparendo dialetticamente con un duplice movimento: per un verso sembra che l’esplosione, una specie di big bang, provochi una forza centrifuga “dispersiva” che dal nucleo mette in orbita o in fuga lineare le particelle; per un altro invece l’immagine può apparire come dotata di una forza centripeta per cui quei singoli frammenti vengono “risucchiati” dalla figura (…)” (tratto da “I colages di Silvia Beltrami” di Giorgio Bonomi)

Via Crema, 8 - 20135 Milano Tel +39 02 87391434 - costantiniartgallery@gmail.com Orario galleria : 10,30-12,30; 15,30-19,30 - chiuso lunedì mattina e festivi Come arrivare : MM3 Porta Romana - Tram 9 - Bus 62, 90, 91

cartasia 2016

PDF











CONFINI & PROSPETTIVE

il sogno della paper art

palazzo ducale
LUCCA
31 Luglio - 4 Settembre 2016


Stefano Baroni, Silvia Beltrami, Lucrezia Bieler, Jerry Lee Ingram, Eszter Bornemisza , Florence Mc Ewin, Chris Gilmour, Sergio Gotti, Hans Meertens, Elisabetta Necchio, Gabriele Erno Palandri, Vassilis Perros, Alice Steinmetz, Giacomo Solfanelli, Consuelo Zatta, Anastasia Zisi.

La tematica selezionata dalla Biennale è uno spunto di riflessione sulla situazione attuale e sui cambiamenti che ogni epoca e cultura porta con sè. Tutto ciò che riguarda l'uomo sta subendo cambiamenti ad un ritmo accellerato rispetto al passato.Le vicende di quet'epoca stanno contribuendo a nuove e grandi trasformazioni sociali, artistiche, economiche, scientifiche, ridefinendo perpetuamente il concetto di confine.
Quali sono i possibili sviluppi futuri, le prospettive di questi processi in corso? Come possiamo leggere il presente e immaginare il futuro?
La mostra INDOOR accoglie i migliori Paper Artists del mondo, che fanno dell'utilizzo della carta il loro elemento caratteristico.Nel 2016 la sede espositiva è un edificio storico, Palazzo Ducale, un fiore all'occhiello situato nel centro di Lucca, in cui la contrapposizione del passato e contemporaneità esalta ogni esperienza artistica. INDOOR è concepita come un insieme di personali, con un minimo di tre opere per artista, ogni opera è l'interpretazione creativa del tema "Confini e Prospettive"
A conclusione della Biennale, la mostra INDOOR diventa itinerante.




Palazzo Ducale
LUCCA
Sala Ademollo (o delle guardie)



PDF presentazione cartasia





GIOCHI D'ARTISTA OMAGGIO A CALDER

a cura di Giorgio Bonomi

5 Giugno - 7 Agosto 2016

Elena Aromando, Elysia Athanatos, Silvia Beltrami, Carlo Bettoni, Dario Biancheri, Tonina Cecchetti, Giacomo Filippini, Giuliana Geronazzo, Annamaria Gheza, Rosalba Giugliano, Fukushi Ito, Enrico Minato, Elena Vitale

Nell’ambito delle manifestazioni di Arte e gioco, si inaugura il 5 giugno alle ore 18, a Terzorio (IM) nella sede del meeTTTing point, Giochi d’artista, omaggio a Calder, a cura di Giorgio Bonomi, un’esposizione che vuole mostrare uno degli infiniti aspetti che la pratica artistica può assumere: dalla tragedia alla commedia, dalla conoscenza al divertimento, dal pensiero allo scherzo ed altro ancora; non a caso la mostra si tiene nel nome di Calder, cioè di quel grande artista americano nel cui lavoro larga parte è riservata al ludico.
Qui gli artisti invitati (Elena Aromando, Elysia Athanatos, Silvia Beltrami, Carlo Bettoni, Dario Biancheri, Tonina Cecchetti, Giacomo Filippini, Giuliana Geronazzo, Annamaria Gheza, Rosalba Giugliano, Fukushi Ito, Enrico Minato, Elena Vitale), ognuno con il suo stile e la sua poetica, offrono un esempio di come l’arte possa essere elemento intelligente di gioco. Infatti l’arte è sempre – per chi la fa e per chi l’osserva – una pratica di conoscenza e di emozione; ma anche il gioco, se tralasciamo gli sciocchi trastulli, è stimolo, a ben vedere, di sapere e di piacere. Si pensi al gioco degli scacchi che richiede doti notevoli o agli effetti che i giochi hanno sulla crescita, fisica ed intellettuale, dei bambini.
Quindi si è allestita una mostra che si spera possa divertire il visitatore ma che allo stesso tempo lo coinvolga in una riflessione che vada al di là della sensazione immediata, arrivando alla sua memoria e all’arricchimento delle sue facoltà intellettive e sentimentali.
Ci sono opere pittoriche, fotografiche, scultoree, performative, insomma una piccola rassegna delle varie possibilità tecnico-espressive dell’arte contemporanea.


MUSEO FRIEDMANN

Vico Cian 18 - 18010 Terzorio (IM)

Info: mee TTTing point

https://www.facebook.com/tttonlus/?fref=photo

Alessandra 3475499044

ttt.terzorio@gmail.com


A Terzorio per Calder e Canepa - Liguria notizie

http://www.rivistasegno.eu/events/giochi-dartista-omaggio-a-calder/

http://www.lobodilattice.com/mostre-arte/giochi-d-artista-omaggio-calder




EAU-FIBRE-PAPIER

15 Aprile - 8 Maggio 2016

Mara Anders, Sandrine Beaudun, Laura Behar, Silvia Beltrami, Catherine Bernard, Elisabeth Beurret, Isabelle Bringer, Viviane Colautti Ivanova, Kathrin Dardel, Viviane Fontaine, Elisabeth Gerony, Tatiana Ginsberg, Marilou Glinz, Gundel Hädeler, Alison Harper, Jan Ingram Allen, Jessica Johannesson, Chiapping LU, Marie-Claire Meier, Catherine Nash, Edith Nicot, Isis Olivier, Branda Parsons, Ophélie Pauchet, Tatiana Rozenblat, Anne-Lise Studer, Minnamarina Tammi, Helene Tschacher, Anne Vilsbøll,
Eva Wilcke, Sun Yung Kang, Mona Waterhouse

VILLA DUTOIT

5 chemin Gilbert-Trolliet | 1209 Petit Saconnex CP 464 | 1211 Genève 19

http://www.villadutoit.ch






Fabio Gurian

Corpi dal nucleo

(2015)

realizzato con strumenti virtuali - tutti i diritti riservati
Una composizione del maestro Fabio Gurian
Dedicata all'opera di Silvia beltrami

Untitled 2013

Vai all'ascolto







"call for scores" o selezione di partiture - XXI Rassegna "Sulle Ali del Novecento"

L'Associazione dèdalo ensemble di Brescia indice un "call for scores", o selezione
di partiture, internazionale in occasione della XXI edizione della Rassegna
"Sulle Ali del Novecento".
Ogni partitura inviata dai compositori dovrà avere un preciso riferimento a uno o più lavori di uno solo dei seguenti artisti:

SILVIA BELTRAMI
MARCO LA ROSA
FRANCESCA LONGHINI

Le partiture selezionate, non più di una per autore e non più di una collegata ai lavori
di ognuno dei tre artisti sopra menzionati, verranno eseguite nel concerto previsto a Brescia al Teatro Sancarlino nel febbraio 2016, assieme alla presentazione dell'opera
(e) d'arte che le ha ispirate.
Le 3 partiture da eseguire saranno scelte da una Commissione formata da membri di dédalo ensemble e dai suoi collaboratori musicisti e il cui giudizio è insindacabile.
dèdalo ensemble ringrazia lo storico dell'Arte PAOLO BOLPAGNI per la collaborazione.

Andrea Mattevi

Piano e spazio oltre il limite metafisico per flauto in sol, violino, violoncello e arpa, ispirata all'opera Untitled di Silvia Beltrami

Miguel Villanueva Hering

Perspectivas per flauto, clarinetto in mib, violino, violoncello e pianoforte ispirata all'opera Ecce homo di Marco La Rosa

Marco Spagnolo

Il profumo, gli archi, la strada per ottavino, clarinetto basso, pianoforte, violino e violoncello ispirata alle opere Lightweight gait, Arches e Black endearment di Francesca Longhini


www.dedaloensemble.it

http://www.paolobolpagni.com








LIMEN ARTE 2015

Dal 19 Dicembre 2015 al 14 Febbraio 2016

A cura di: Giorgio Bonomi, Lara Caccia, Giorgio Di Genova, Vincenzo Le Pera

COLLAGE

a cura di Giorgio Bonomi

PITTORI: SILVIA BELTRAMI/ JIŘÍ KOLÁŘ/ MAX MARRA/ PAOLO MIRMINA/ GIULIO PAOLINI/ SEBASTIANO DAMMONE SESSA/ FILIPPO SODDU

POETI VISIVI:

GIUSEPPE CHIARI/ LAMBERTO PIGNOTTI

MATERICI:

ARMAN/ ALDO MONDINO/ DANIEL SPOERRI/ ENZO TINARELLI

SCULTORI:

PAOLO MIRMINA

FOTOGRAFI:

PASQUALE DE SENSI/ RESI BALLARIN/ MARIO GIACOMELLI/ NICOLÒ QUIRICO

DECOLLAGE:

MIMMO ROTELLA

VIDEOCOLLAGE:

SILVIA DE GENNARO


Camera di Commercio Vibo Valentia. Complesso Valentianum, Piazza San Leoluca Vibo Valentia. Dal 19 Dicembre 2015 al 14 Febbraio 2016.


Catalogo Limen arte 2015

I collagisti presentati da Giorgio Bonomi

http://www.galleriaminini.it/news


PRIMO PREMIO LIMEN ARTE 2015

sezione collage




Prospettiva accidentale, 2014





CODA Paper Art 2015 | 07.06 t/m 25.10.2015

CODA Paper Art è una mostra internazionale che si svolge al CODA Museum Apeldoorn, in Olanda, con artisti e designers che utilizzano la carta o il cartone come materiale primario per creare le loro opere.

Carta e cartone sono materiali relativamente semplici e abbastanza a buon mercato che, in combinazione con tecniche tradizionali e moderne e l'ispirazione dell'artista, mostrano le loro infinite possibilità e potenzialità espressive in modi sconcertanti e dinamici, ma a volte anche in modi commoventi e sottili. Dopo una edizione di grande successo nel 2013, CODA Museum Apeldoorn presenta CODA Paper Art 2015, una mostra che offre ampio spazio - sia letteralmente che metaforicamente - per le installazioni, le opere spaziali e gioielli appositamente selezionati di 36 artisti provenienti da Paesi Bassi e all'estero e il cui lavoro è centrata intorno carta e cartone.

Artisti visuali:

Frank Åsnes, Gunjan Aylawadi, Silvia Beltrami, Diana Beltran Herrera, Anne-Mieke Boonstra, BJ Birza, Rogan Brown, Sophie Cardin, Julie Dodd, Sarah Brina, Chris Gilmour, Jacob Hashimoto, Orukami Himanshu Agrawal, Meg Hitchcock Stege, Li Hongbo, Nina Lindgren, Tracy Luff, Berdien Nieuwenhuizen, Lisa Nilsson, Andy Singleton, Eric Standley, Richard Sweeney, Erin Turner, Phillip Valdez, Maud Vant Ours, Wang Lei

Gioielli:

Attai Chen, Anne Finlay, Georgina Howling, Hanna Liljenberg, Suska Mackert, Jeremy maggio, Francine Oeyen, Ritsuko Ogura, il Tine Ruysser, Michihiro Sato, Janna Syvänoja, Lauren Vanessa Tickle Myung Urso, Flóra Vági, Ingeborg Vandamme, Li-Chu Wu

www.coda-apeldoorn.nl/paperart

7.06.2015 - 25.10.2015

CODA museum

Vosselmanstraat 299

7311 CL Apeldoorn

tel.: (055) 5268400

Panopticon-2014-detail



http://www.dantetwente.nl






 

PULP AND FICTION

25 GIUGNO - 15 AGOSTO

Il Negev museum of art inaugura, il 24 Giugno 2015 alle ore 19:00,la mostra Pulp and Fiction curata dalla Dr. Laura Behar e dalla Dr. Dalia Manor, direttrice del museo, alla presenza del sindaco Mr. Ruvik Danilovich e delle autorità locali.

Pulp and Fiction è una esibizione internazionale che si svolgerà, oltre che al museo Negev, sede principale dell'evento, contemporaneamente in varie sedi della città tra cui la Negev Artists House, la Trumpeldor Gallery e la Train Yard Compound gallery.

Il titolo della mostra deriva da un modo di dire inglese, il "Pulp" che è, infatti, un genere letterario in Inghilterra e negli Stati Uniti chepropone racconti dalle tinte forti, crimini violenti e situazione macabre, da qui anche l'omonimo film di Quentin Tarantino, ed è chiamato in questo modo perché le pagine interne dei racconti erano su carta non rifilata di polpa di legno (in inglese pulp) quindi di pessima qualità. La seconda vita che l'artista da alla carta inventando, da qui il termine "Fiction", nuove forme per l'arte contemporanea è il concetto base della mostra .

Il Negev Museum of Art si trova nella Città Vecchia di Beer Sheva, in un incantevole edificio storico che è stato utilizzato in passato come sede del governatore turco, durante il regno ottomano in Israele.

Le mostre apriranno al pubblico il 25 giugno.

Visite guidate alla mostra si terranno, per tutto il periodo dell'apertura, ogni mercoledì alle 17:00 e il sabato alle ore 11:00.

ARTISTI:

Shulamit Egozi / Naama Aaronson / Doron Elia / Laura Behar / Silvia Beltrami / Ruti Banai / Ute Breitenberger Anna Goebel / Kirsti Grotmol / Eva Ilona Wilcke / Johann Söhl / Josephine Tabbert/ Miroslawa Truchta-Nowicka / Helene Tschacher / Racheli Joseph / Bara Lehmann-Schulz / Miriam Londoño / Cherilyn Martin/ Marie Noorani / Anne-Lise Studer / Daniela Stoyanova Todorova/ Gail Elizabeth Stiffe/ Jan Fairbrian-Edwards / Viviane Fontaine / Viviane Colautti / Batia Redner/ Asakura Shunsuke / Traudel Ruth Stahl / Aliza Thomas /






www.The Negev Museum of Art.org






AFFRESCHI DI CARTA-SILVIA BELTRAMI di Alessandra Frosini

Milioni di frammenti di carta creano pennellate e si ricompongono davanti ai nostri occhi attraverso una fisica che ci è apparentemente sconosciuta. Sono “affreschi” fatti di carta ritagliata dai giornali o di carta da parati applicata su cartone o tele intonacate con intonachino da strappo, pezzi decontestualizzati all'origine che vengono assemblati per parlare una nuova lingua, un esperanto fresco e molto attuale fatto di distorsioni e visualizzazioni insolite, diverse da quelle imperanti...

www.Affreschi di carta - Silvia Beltrami






S. Beltrami - D. Bramante - M. Casentini - L. Di Falco - M. Fantini - G. Frangi - J. Massana - N. Quirico - M. Sanchez - M. R.Vargas

Artisti contemporanei in esposizione solo per una notte allo Spazio Bigli

Palazzo Ponti

via Bigli,11/a

Milano

www.spaziobigli.com




13x18

A cura di Mario Francesco Simeone

La Casa di Schiele, Benevento

Sarà inaugurata domenica 2 novembre 2014, alle ore 18.00, presso La Casa di Schiele – associazione culturale di Sara Cancellieri e Igor Verrilli, in via San Gaetano 16, a Benevento – la mostra 13x18, a cura di Mario Francesco Simeone. Alla collettiva parteciperanno Antonio Barbagallo, Angelo Barile, Paul Beel, Silvia Beltrami, Valentina Biasetti, Gabriela Bodin, Barbara Bonfilio, Simona Bramati, Sara Cancellieri, Gianluca Capozzi, Antonella Casazza, Vito Centonze, Adele Ceraudo, Pierluca Cetera, Gabriella Crisci, Vincenzo Last22 D'argenio, Salvatore Daddi, Fabrizio De Cunto, Mario Edoardo Dominguez, Roberta Feoli, Clare Galloway, Cristina Iotti, Arianna Lion, Savina Lombardo, Mario Loprete, Anna Madia, Pietro Marchese, Jara Marzulli, Klaus Mehrkens, Sagan Newman, Ferruccio Orioli, Alessandro Papari, Samuele Papiro, Francesca Romana Pinzari, Jerome Pouwels, Dora Romano, Giuliano Sale, Emanuele Sgambati, Milena Sgambato, Tina Sgrò, Vania Elettra Tam, Elisabetta Trevisan, Giuseppe Vaccaro, Valentina Zummo. Il percorso espositivo sarà scandito da opere realizzate da artisti italiani e stranieri, tutte di 13x18 cm, la misura della stampa fotografica tradizionale e della cartolina per la corrispondenza. Fulcro tematico dell'esposizione, infatti, sono le possibilità comunicative e i modi della rappresentazione peculiari del piccolo formato. Così, l'immagine e il supporto, come sovrapposizione di spazio fisico e ideale, esprimono un'estetica del segno minimale che, da un lato, limita l'eccesso d'informazione, dall'altro, amplia il processo cognitivo, instaurando un aperto rapporto dialogico, tra l'opera e il fruitore. L'itinerario fruitivo sarà dinamico e immersivo, spaziando tra tecniche eterogenee, dalla grafica alla pittura, e stili diversi, dall'astrazione al realismo. Linguaggi differenti per contesti, generazioni e ispirazioni, dialogheranno nello spazio della galleria. La narrazione visiva, diffusa ritmicamente sulla superficie architettonica, diventerà un codice da interpretare, secondo le infinite e imprevedibili enciclopedie di chi crea e di chi osserva. Dal testo critico: "Lo spazio del supporto impone un taglio visivo e concettuale all'immagine. I maestosi cicli che decorano le cattedrali, raccontano una storia imponente ma dai contorni ben definiti, entro i quali l'atto dell'interpretazione è annullato, in favore di una visione statica, dettata da un'autorità totalizzante. Al contrario, la rappresentazione estesa su una superficie estremamente concentrata, ha le forme di un processo costante, perché crea un moto percettivo perpetuo tra apertura e chiusura. Infatti, le informazioni veicolate dalla superficie minima, suscitano, con naturalezza e discrezione, la curiosità del fruitore che è chiamato ad agire nella profondità dell'immagine, oltre ciò che si vede, per completarne il senso." La mostra sarà visitabile fino all'8 dicembre 2014.

Si ringraziano: Linea d'Arte Produzioni Cornici, di Umberto Meola Incas Caffè, di Simona e Vincenzo Donatiello

Per maggiori info:

lacasadischiele.blogspot.it

https://www.facebook.com/events/1469049026717951/

Nell’epoca della comunicazione, come funziona il piccolo formato? Lo spiega una mostra a Benevento, in 13x18/www.exibart.com

LA CASA DI SCHIELE/www.youtube.com




030_2.0 arte da brescia

A cura di Dario Bonetta e Fabio Paris

Brescia, Piccolo Miglio in Castello

030_2.0 arte da brescia è una mostra collettiva che presenta venti artisti dal territorio bresciano che si sono distinti a livello nazionale ed internazionale e selezionati dalla divergente sensibilità di Fabio Paris e Dario Bonetta.

La prima edizione dellamostra '030 arte da brescia' del 2003, curata da Fabio Paris e Francesco Tedeschi, vide come protagonisti alcuni degli artisti bresciani ora riconosciuti ed affermati a livello internazionale. Come più di 10 anni fa '030_2.0 arte da brescia' propone una panoramica dove il luogo di nascita, di crescita o di azione degli artisti rappresenta il punto di incontro tra autori e storie personali.

La mostra è presentata nel PiccoloMiglio del Castello di Brescia, luogo particolarmente adatto ad accogliere progetti d'arte contemporanea in tutte le sue espressioni. Sono stati selezionati un totale di venti artisti, così com'era accaduto nella prima edizione, di cui sono state mantenute alcune caratteristiche: oltre al numero e al criterio di provenienza geografica, la volontà di offrire una panoramica di tipologie espressive e linguaggi artistici.

Gli artisti invitati dai curatori presenteranno opere inedite e appositamente pensate per l'evento espositivo. Si tratta di: Silvia Beltrami,Antonio Cavadini (aka Tonylight), Francesco Fonassi, il trio di artisti Giovanni Fredi - GiorgioMininno - Carloalberto Treccani,Marco Gobbi, Giorgio Guidi, IOCOSE,Marco La Rosa, Claudia Lauro, Francesca Longhini, LucaMacauda, Filippo Minelli, ElenaMonzo, BrunoMuzzolini, NoiSeGrup,Marta Pierobon, Marta Roberti, Daniele Salvalai, Sara Scaramelli,Massimo Uberti.

https://www.facebook.com/030ArtedaBrescia

http://www.silviabeltrami.com/Comunicato_Stampa_030_2.0_arte_da_brescia.pdf

http://www.corsivobooks.com/030_2-0-arte-da-brescia/

030_2-0 Arte da brescia dopo 10 anni torna la mostra simbolo dellarte contemporanea bresciana

CATALOGO




SPREMUTA PER L'ESTATE

 

 

SPREMUTA PER L'ESTATE

Dal 10 Luglio 2014 al 06 Settembre 2014

La Costantini Art Gallery inaugura giovedì 10 luglio 2014 dalle ore 18,00 l'esposizione collettiva "Spremuta per l'Estate", selezione di artisti che hanno caratterizzato i 10 mesi della stagione espositiva 2013/2014, tra esposizioni personali e collettive. Nell'occasione verranno esposte opere di:

Silvia Beltrami presentata nella collettiva "Tacà insèma" tenutasi dal 07 novembre al 8 dicembre 2013, e in programmazione con una mostra personale.

Maurizio Galimberti presentato nella collettiva "Tacà insèma" tenutasi dal 07 novembre al 8 dicembre 2013, e nella mostra personale "Città labirtinto" tenutasi dal 15 dicembre 2013 al 25 gennaio 2014.

Laura Gonzales Cabrera presentata nella collettiva "Quiasma" tenutasi dal 28 settembre al 2 novembre 2013, e in programmazione con una mostra personale

Paco Guillen presentato nella collettiva "Quiasma" tenutasi dal 28 settembre al 2 novembre 2013.

Pino Pinelli presentato nella collettiva "Oltre la superficie. Dallo spazialismo alla disseminazione" tenutasi dal 05 aprile al 10 maggio 2014.

Nicolò Quirico presentato nella collettiva "Tacà insèma" tenutasi dal 07 novembre al 8 dicembre 2013, e nella mostra poersonale "London Calling" tenutasi dal 15 maggio al 28 giugno 2014.

Marina R. Vargas presentata nella collettiva "Quiasma" tenutasi dal 28 settembre al 2 novembre 2013.

Franco Zazzeri presentato nella mostra personale "Genesi dell'inconscio" tenutasi dal 06 febbraio al 22 marzo 2014.

Costantini art gallery

ViviMilano

Informazione.it

Artribune

Arte.it

Exibart

undo.net

uuntitled

Untitled-2013




Iside Comtemporanea

Iside contemporanea

 

ISIDE CONTEMPORANEA

a cura di Ferdinando Creta

MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA SANNIO arcos

22 dicembre 2013 / 02 marzo 2014

Inaugurazione Domenica 22 dicembre 2013 ore 16,30

Orari: dal martedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 18,00 Il sabato e la domenica dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 15,00 alle 18,00 Lunedì chiuso COMUNICATO STAMPA Venerdì 22 dicembre 2013, alle ore 16,30, nei suggestivi spazi ARCOS - Museo di Arte Contemporanea del Sannio di Benevento, sarà inaugurata la mostra "Iside Contemporanea", curata dal direttore artistico Ferdinando Creta. L'evento, promosso dalla Provincia di Benevento con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Campania e della Camera di Commercio di Benevento, con il contributo della Liverini di Telese Terme e del Centro Commerciale Buonvento di Benevento, è sostenuto da sponsor del territorio ormai sensibili alle sollecitazioni culturali del Museo Arcos. Dalla presenza della mostra "Iside la scandalosa e la magnifica", negli spazi espositivi di Arcos, nasce il progetto di "Iside Contemporanea", risposta attuale al culto della Donna Divina. Mentre l'allestimento "antico" espone le sculture provenienti dal santuario beneventano di Iside, il "contemporaneo" propone opere di donne che parlano della donna. Il dialogo fra antico e moderno si compie con i lavori di artiste contemporanee provenienti da tutto il territorio nazionale, che, partendo dalle loro radici culturali, caricano le loro creazioni di quella energia femminile che funge da medium fra il culto isiaco e quello della donna contemporanea, al di là di ogni provincialismo. La questione del "provincialismo italiano continua ad essere al centro di una controversa querelle della critica d'arte nostrana; Mario De Micheli, in anni non sospetti, già sottolineava che "la pittura italiana esiste e bisogna imparare, fuori di ogni giudizio euforicamente apologetico e altresì di ogni distorsione unilaterale, a collocarla in una prospettiva giusta nel contesto della situazione del tempo". Iside, modello femminile per eccellenza nel mondo antico, si affaccia prepotentemente come modello sociale anche oggi. Le artiste/donne presenti alla rassegna, si distinguono per la loro attenzione al tema della femminilità, soggetto e oggetto della rappresentazione artistica, fin dall'antichità. Una collettiva di 33 giovani artiste che, pur con opere diverse, per soggetti, tecniche e composizioni, rispondono all'unisono allo stesso richiamo. La donna nell'arte associata dapprima alla fecondità, diventa con gli egizi sinonimo di bellezza e armonia. La figura femminile di Iside anticipa quelli che saranno i canoni di bellezza che ritroviamo nel contemporaneo: donna scandalosamente magnifica e oggetto del piacere; con i Greci, attraverso il nudo, abbiamo l'immagine della bellezza modernamente intesa; l'arte romana vede la donna dignitosa con vesti fluenti, mentre quella bizantina raffinata e con vesti ricchissime. Nel medioevo la donna diventa ieratica e sacra, per ritrovare i suoi connotati corporali dal rinascimento in poi. La mostra, dunque, è la sintesi di questa donna che, partendo da Iside, attraversa la storia fino ad arrivare alla odierna condizione di conflitto. In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo contenente,oltre a un testo introduttivo di Ferdinando Creta curatore della mostra, i contributi di Paola Caruso, Patrizia Ada Fiorillo e Riccardo Lattuada, le immagini delle opere in mostra e la biografia delle artiste partecipanti. Elenco artiste Alice Olimpia Attanasio, Silvia Beltrami, Elisa Bertaglia, Claudia Bianchi, Desideria Burgio, Sara Cancellieri, Lucilla Candeloro, Li nda Carrara, Sabrina Casadei, Sonia Ceccotti, Marisa Ciardiello,. Mary Cinque, Corina Elena Cohal, Martina Di Trapani, Debora Garritani, Marilisa Giordano, Agnese Guido, Giuliana Iannotti, Rosaria Iazzetta, Miriam Iervolino. Cristina Iotti, Arianna Lion, Savina Lombardo, Daniela Montanari, Ester Negretti, Virginia Panichi Donati, Eliana Petrizzi, Sam Punzina, Michela Ezekiela Riba, Sara Rizzo, Milena Sgambato, Vania Elettra Tam, Elisabetta Trevisan Venerdì 20 dicembre, alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare della Rocca dei Rettori di Benevento, si terrà la conferenza stampa della mostra a cui parteciperanno il commissario straordinario della Provincia Aniello Cimitile, il presidente della Camera di Commercio di Benevento Gennaro Masiello ed il curatore Ferdinando Creta. Nell'occasione sarà presentato anche il programma espositivo del Museo Arcos dell'anno 2014. Sabato 21, alle ore 10.30, presso il centro commerciale Buonvento, il curatore Creta, con alcune artiste, presenterà in un salotto culturale il catalogo della mostra. Domenica 22, infine, l'evento di inaugurazione sarà arricchito da una performance musicale del Duo di chitarre ROSARMONICA che proporrà il seguente programma: D. Scarlatti: Sonata n. 104 (trascrizione per due chitarre di E. Pujol) M. Castelnuovo-Tedesco: Preludio e Fuga in Mi Magg.; Preludio e Fuga in Fa# Magg. I. Albeniz: Tango Op. 165, n. 2 F. Sor: Encouragement F. Carulli: Ouverture de La Ludovisca L. Brouwer: Musica incidental Campesina M. LLobet: Canso del Lladre (da "Diez canciones populares catalanas")- chit.sola Rossella De Ioanni J.K. Mertz: Unruhe, op. 13 - chit. sola Filomena Formato Il Duo di chitarre ROSARMONICA, nato dall'incontro nel 2003 tra le chitarriste Rossella De Ioanni e Filomena Formato nell'ambito del corso di Musica da Camera presso il Conservatorio "Nicola Sala" di Benevento, si fa apprezzare presto sullo scenario musicale grazie a numerosi concerti e alla partecipazione ad importanti rassegne musicali. Da Creare con la musica, rassegna promossa dal Conservatorio di Benevento in collaborazione con l' Università degli Studi del Sannio nel 2003, alle edizioni della Settimana scientifica del 2004 e 2005, alla rassegna Venerdì: Musica nel 2010, all'edizione nazionale 2010 di Musei aperti, alla manifestazione Itinerari biblici: alle radici della Cultura Occidentale, promossa dall'Ufficio diocesano per i beni culturali dell' Arcidiocesi di Benevento nel 2011 e nel 2012, all'edizione 2011 di Città Spettacolo – Serata Salomè – alla Festa della musica 2013, fino alle due conferenze-concerto tenute presso l'Unitre di Caserta nell'ambito del corso accademico "Incontri con strumenti e musicisti". Le chitarriste si sono distinte per la presentazione di concerti vissuti non solo come momento musicale, ma anche culturale in senso lato: ogni concerto è infatti un'occasione per chi ascolta di conoscere anche storicamente lo strumento e il repertorio chitarristico. Recentemente il duo ha tenuto due concerti per la prestigiosa associazione Nuova Consonanza nell'ambito della manifestazione "I luoghi del suono: itinerari musicali dalla Valle dell'Aniene a Roma Capitale" a Subiaco nel 2012 e nel Museo delle culture -Villa Garibaldi di Riofreddo - nell'agosto 2013, inoltre è stato scelto per aprire il concerto del chitarrista Arturo Tallini nell'ambito del Festival "Federico Cesi" edizione 2013, curato da Paolo Lambiase e Piero Viti. Il duo ha riscontrato numerosi consensi da chitarristi di fama internazionale, tra cui Leo Brouwer, Angelo Gilardino, Guido Fichtner e Francois Laurent. Attualmente le due musiciste si stanno dedicando ad un progetto di ricerca ambizioso, rivolto alla riscoperta e alla pubblicazione di composizioni inedite per duo di chitarre del chitarrista-compositore settecentesco Ferdinando Carulli e alla pubblicazione della storia e del repertorio originale per duo di chitarre.

MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA SANNIO arcos Corso Garibaldi, 1

82100 Benevento

Tel. 0824 312465 - Fax 0824 312506

www.artsanniocampania.it

www.museincampania.it

www.provincia.benevento.it

www.ilvaglio.it

www.repubblica.it

www.ilcorrieredelnapoli.it







 

Tacà insèma

Silvia Beltrami - Gianni Cuomo
Khalid El Bekay - Maurizio Galimberti
Nicolò Quirico

7 novembre - 8 dicembre 2013
Inaugurazione Giovedì 7 novembre 2013 dalle ore 18,00

In galleria le opere di cinque artisti che hanno scelto il collage, o interpretazioni della tecnica del collage, quale modus operandi per le loro opere. In quest'esposizione, il collage, quale espediente tecnico, è utilizzato per approdare a rispettive scelte stilistiche e a tematiche diverse.
Sovrapposizioni e commistioni di materiali differenti, che uniti creano un'opera d'arte, come emblema della società contemporanea composta da diverse etnie e da diverse ideologie.
Poco più di un secolo fa, per la prima volta venne applicata la tecnica del collage dai grandi Cubisti e successivamente dai Futuristi, e nonostante l'elevata evoluzione artistica che vi è succeduta, tutt'oggi risulta quantomai interessante, contemporanea e futuribile.
Silvia Beltrami utilizza piccoli frammenti e ritagli di riviste patinate, annientando, così, il frivolo messaggio originale per reinterpretarlo nelle sue opere, dando vita ad una realtà parallela. Un'analisi e interpretazione di quei valori, oramai perduti, che minano l'equilibrio vacillante e sofferto della nostra contemporaneità.
Gianni Cuomo crea, con stratificazioni di carte, sculture dalle fattezze umane, con un codice alfa-numerico come pelle, veri e propri mutanti che si adeguano alle attuali esigenze tecnologiche, per comunicare con il mondo esterno. Messia contemporanei dalle sembianze primordiali, che gridano moniti, coscienti e consapevoli del certo avvenire.
Khalid El Bekay seleziona elementi della natura, per analizzare la trasformazione degli stessi e riflettere sull'origine di tutte le cose. Frammenti di carte, che ricreano immagini e uniscono pensieri inizialmente contrapposti, originale connessione fra aspetto tecnico e messaggio culturale e sociale.
Maurizio Galimberti frammenta in singole porzioni, una realtà oggettiva per ricostruirla con una visione soggettiva, alterando così, la scena per una nuova visione prospettica e Dadaista. L'insieme di più riprese fotografiche, creano un collage d'istantanee, ormai caratteristico e consolidato operato dell'artista.
Nicolò Quirico usa il collage di vecchie pagine di libri per imprimere successivamente, con una stampa diretta, le sue interpretazioni architettoniche. L'utilizzo di diverse tecniche, e la connessione tra architettura e letteratura, conferiscono all'opera l'armonia tra aspetto tecnico, progettuale e concettuale.

COSTANTINI Art Gallery

Via Crema, 8 - 20135 Milano - Tel/Fax. +39 02 87391434

costantiniartgallery@gmail.com - www.costantiniartgallery.com

www.gazzettadisondrio.it

www.teknemedia.it

www.darsmagazine.it

www.espoarte.net

 




PAPer'Art Project : Un évènement artistique MP 2013


mp3 paper project



MARSEILLE-PROVENCE 2013
Sous les auspices de GUDGI - AIX' ITINERAIRES DE L'ART







The Art and Soul of paper

Mandell's Gallery - www.mandellsgallery.co.uk

Anteros Arts Foundation - www.anterosfoundation.com.co.uk

11 Marzo - 20 Aprile

The Art and Soul of paper è associata alla esposizione "Washi : The Art of Japanese Paper " la prima mostra nel Regno unito di storiche carte giapponesi e manufatti dal Kew Garden's Parkes Collection che si terrà presso la Norwich University of the Arts dal 12 Marzo al 20 Aprile.
Più di 55 artisti da tutto il mondo sono stati selezionati per partecipare a questa mostra d'arte contemporanea che mira a rispondere e a celebrare l'essenza del patrimonio della carta giapponese mostrando la diversità e la sensibilità delle varie forme d'arte in carta a livello globale.




Infinite sfumature di donna

8 Marzo 9:00 - 24:00

Palazzo Martinengo

www.provinciadibresciaeventi.com






RAVE 19

RAVE 19 92X101 CM 2012 COLLAGE




I NUOVI MOSTRI

Silvia Beltrami - Cristina Lama - Mirka Pretelli

Milena Sgambato - Yolanda Tabanera - Marina R. Vargas

3 Dicembre 2012 - 26 Gennaio 2013

Inaugurazione Lunedì 3 Dicembre 2012, cocktail dalle ore 18,00


Nell'antichità con il termine mostro, veniva etichettata una creatura associata sia al bene che al male, sacra, inviolabile e al di sopra delle “faccende degli umani”. Oggi il termine mostro o mostruoso ha, nel lessico comune, una caratterizzazione negativa che spesso viene attribuita a quei comportamenti che violano radicati tabù, o a quelle situazioni che vanno al di là dell'umana comprensione.

La Costantini Art Gallery presenta, con la collettiva "I nuovi mostri" le opere di sei giovani artiste che, con espressioni e tecniche artistiche differenti, s'interrogano sulle contemporanee mostruosità sociali e interiori.

Silvia Beltrami nella sua ultima serie di collage, s'ispira al mondo giovanile dei rave party e delle discoteche per rappresentare il disagio sociale dell'ultima generazione, in cui il dover apparire ad ogni costo è legge sovrana.

Cristina Lama rappresenta, con la sua pittura materica ed espressionista, i mostri che attanagliano gli incubi dei bambini: il lupo mannaro, il vampiro, etc. veri e propri stereotipi delle paure più ancestrali, descritti e raccontati per essere esorcizzati.

Mirka Pretelli illustra scorci, privi di presenze umane, in cui il limite di tensione scenica è al massimo, non si sa e non si capisce se qualcosa di oscuro stia per accadere o sia già accaduto, lasciando lo spettatore nel dubbio; i dipinti rimangono in sospeso tra la realtà rappresentata e la fantasia dell'astante, creando un tuttuno surreale.

Milena Sgambato ha un immagginario fatto di colori tenui e di bambine/bambole sospese in ambientazioni appena accennate, ma, solo dopo una più approfondita lettura, mostra messaggi inquietanti che ci colpiscono con la loro forza e la loro crudezza.

Yolanda Tabanera estriseca i suoi mostri interiori, i suoi tormenti, in sculture in cui l’utilizzo dei materiali è strettamente connesso all’esorcizzazione del tormento rappresentato con una continua e costante introspezione atta alla ricerca della trascendenza dell’esistenza umana.

Marina R. Vargas indaga, attraverso l’universo delle armi da fuoco, le paure scaturite dalle violenze subite. Esternazioni pittoriche, per interpretare e raffigurare tutto ciò che l’occhio altrui non potrà mai percepire, lasciando all’interlocutore solo la possibilità di poter intuire, con la propria fantasia, senza mai poter minimamente avvicinarsi alla personale ipotetica segnica verità.



COSTANTINI Art Gallery

Via Crema, 8 - 20135 Milano - Tel/Fax. +39 02 87391434

costantiniartgallery@gmail.com - www.costantiniartgallery.com

Orario galleria : 10,00-12,30; 15,30-19,30 - chiuso lunedì mattina e festivi

Come arrivare : MM3 Porta Romana - Tram 9 - Bus 62


www.kritikaonline.it

www.cronaca milano.it